giovedì 21 gennaio 2021

 

Reggio Emilia 21.1.2021                                           

 

  

Il ritorno di Don Giovanni

e di Leporello

(nel ventunesimo secolo)

Il seduttore di Siviglia rivive ai giorni nostri nelle ultime opere di Pier Francesco Grasselli, illustrate da Silvano Scolari e pubblicate da Porto Seguro Editore

 

Di questi tempi, confinati a casa, forse un po' di letteratura può aiutare e tenerci allegri. Ecco le ultime proposte di Pier Francesco GrasselliDon Giovanni all’inferno e Le nuove avventure di don Giovanni.

     L’autore di All’inferno ci vado in Porsche (Mursia 2007) e Ho scaricato Miss Italia (Mursia 2008), si sa, ama stupire e, spesso, scandalizzare. Stavolta lo fa con una coppia di opere umoristiche ed erotiche che hanno come protagonista nientemeno che don Giovanni, il famoso rubacuori di Siviglia, ambedue edite da Porto Seguro Editore e arricchite dalle splendide illustrazioni di Silvano Scolari, insegnante alla Scuola Comics di Reggio Emilia.




     La narrazione prende le mosse dall’inferno (dove il Commendatore, nel libretto di Lorenzo Da Ponte, aveva precipitato il seduttore), da cui don Giovanni riesce a fuggire con l’aiuto della Morte, che il libertino seduce e abbandona. Il donnaiolo si ritrova però ai giorni nostri.

     Col suo stile pirotecnico e spassoso, Pier Francesco Grasselli segue don Giovanni, alle prese con la modernità, attraverso una esilarante serie di gag e di spericolate avventure galanti da un capo all’altro del globo.

     Don Giovanni all’inferno è già disponibile nelle librerie e su tutte le piattaforme online, mentre Le nuove avventure di don Giovanni lo sarà entro l’estate. I due volumi si potranno presto acquistare anche in versione audiolibro, un progetto realizzato dallo Studio Kibo di Correggio, con la voce narrante di Raimondo Benzi, ricchissima di incanto e di suggestioni.

Don Giovanni all’inferno si può già ordinare su Amazon e sulle principali piattaforme. Link: Amazon

 




A questo link di Youtube si può ascoltare il primo capitolo: 

Audiolibro, il primo capitolo


Sfogliando il volume...  


L'amaro "Averno offerto dal diavolo a don Giovanni.... 



Don Giovanni all’inferno

 

Condannato all'inferno, don Giovanni riesce a scappare con l'aiuto della Morte, sedotta e abbandonata dal libertino. Egli si ritrova però ai giorni nostri. Gli viene affidata la missione di redimere un peccatore incallito. Don Giovanni ce la farà col più strambo degli espedienti, dopo una serie di incontri naturali (con donne d’ogni specie) e soprannaturali (col diavolo, col Padreterno, con Faust e con altri personaggi del mito, della religione e della letteratura).




Le nuove avventure di don Giovanni

 

Trasportato nel ventunesimo secolo per errore dalle Parche (le pasticcione hanno tagliato il filo della sua vita per sbaglio e l'hanno riannodato nel punto sbagliato), don Giovanni gira il mondo e seduce donne a tutto spiano... finché non arriva a Reggio Emilia. Le avventure erotiche di don Giovanni, tutte in forma di sketch, sono qui raccontate in uno stile che ricorda quello del romanzo Le avventure del barone di Muchausen e che testimonia la versatilità di questo autore che non perde occasione per sorprenderci col suo talento di narratore “fuori dagli schemi”.

 

L’autore

 


Pier Francesco Grasselli è l’autore della scandalosa trilogia «maledetta» composta dai romanzi "L’ultimo Cuba Libre" (Mursia, 2006), "All’inferno ci vado in Porsche" (Mursia, 2007) e "Vivere da morire" (Mursia 2010), dei romanzi "Ho scaricato Miss Italia"(Mursia, 2008), "Fanculo amore" (Mursia 2009), "Tromba Daria" (Amazon, 2019) e "Le nuove avventure di Sinbad il marinaio" (Amazon 2020), della raccolta di poesie "Sempre meglio che lavorare - Donne, solitudini e cocktail (Poesie 1998-2018)" (edizioni thedotcompany, 2018), dell’opera illustrata, in cinque volumi, "La Ricerca di Sé stessi", della raccolta di racconti "Uno scrittore all’inferno… e altre avventure di Raimondo Spallanzani" e di quella di favole “Olimpia nel mondo di Pop  e altre favole” (Amazon, 2019 e 2020).  Previsto a marzo 2020, il romanzo breve “La musa” per l’editore Pendragon di Bologna e in primavera il romanzo iniziatico “Leonardo cuoco” per le Edizioni OM. Segnalate dalla critica come «Romanzi cattivi» (Panorama) e «Ritratto di una generazione» (Libero), le prime opere di Pier Francesco Grasselli si sono imposte per l’originalità dello stile narrativo e la durezza delle vicende che raccontano.

Website: www.pierfrancescograsselli.com

Instagram: https://www.instagram.com/pierfrancescograsselli/?hl=it

 

Opere:

1) "L’ultimo Cuba Libre" (Mursia, 2006),

2) "All’inferno ci vado in Porsche" (Mursia, 2007)

3) "Ho scaricato Miss Italia" (Mursia, 2008)

4) "Fanculo amore" (Mursia 2009)

5) "Vivere da morire" (Mursia 2010)

 

"La Ricerca di Sé stessi" (Amazon 2018-2020), composto da 5 volumi:

 

6) "La Ricerca di Sé stessi" Libro primo “In guerra col mondo” Tomo primo

7) La Ricerca di Sé stessi" Libro primo “In guerra col mondo” Tomo secondo

8) La Ricerca di Sé stessi" Libro secondo “Seduzioni metropolitane”

9) La Ricerca di Sé stessi" Libro terzo “L’esperienza della crisalide” Tomo primo

10) La Ricerca di Sé stessi" Libro terzo “L’esperienza della crisalide” Tomo secondo

 

11) Sempre meglio che lavorare - Donne, solitudini e cocktail (Poesie 1998-2018)" (thedotcompany editore, 2018),

12) "Uno scrittore all’inferno… e altre avventure di Raimondo Spallanzani" (Amazon, 2019)

13) “Bastardi” (ebook) (Amazon 2019)

14) "Tromba Daria" (Amazon, 2019)

15) "Le nuove avventure di Sinbad il marinaio" (Amazon 2020)

16) “Olimpia nel mondo di Pop e altre favole” (Amazon 2020)

17) “Don Giovanni all’inferno” (Porto Seguro, 2021)

18) “Le nuove avventure di don Giovanni (Porto Seguro, 2021)

19) “La musa” (Pendragon, collana Glam, marzo 2021)

20) “Leonardo cuoco” (Edizioni OM, marzo 2021)

 

 

L’illustratore

 


Diplomato all'Istituto d'Arte e all'Accademia di Belle Arti di Bologna, Silvano Scolari insegna illustrazione, Disegno naturalistico e Disegno dal vero, alla Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia. Da 30 anni collabora con Disney, specializzato nella colorazione dei libri illustrati e copertine. Lavora sia con Accademia Disney per l'Italia che con Disney Publishing Worldwide per l'America. Freelance per Agenzie di Pubblicità e per altre case Editrici come Dami Editore Libri e Mondadori (per le copertine di Star Wars), realizza anche mostre a tema Ecologico con disegni di animali.

Blog: http://silvanosblog.blogspot.com/

Ultime Mostre:

THE ART OF FOOD VALLEY i PARMA 360 Festival della creatività contemporanea. Replica della mostra a Palazzo Pigorini Parma aprile 2016.

LA REGOLA DEL VOLTO Venezia Scoletta della Bragora Campo Bandiera e Moro a cura di Anna Caterina Bellati Maggio 2016.

UMANO NON UMANO Mostra a due con Daniele Vezzani presso Rezarte galleria a Reggio Emilia 2016.

10 ANNI DI COMICS Mostra della Scuola Internazionale di Comics Chiostri di San Domenico a Reggio Emilia 2018.

BESTIARIO Mostra personale. Museo Gonzaga Novellara   2019.

Be natural Be Wild Biella concorso nazionale naturalistico­ 2020.

 


L’editore

 

Fondata dallo scrittore Paolo Cammilli, la Porto Seguro Editore nasce nel 2012 e si distingue nel panorama editoriale nazionale per le sue strategie innovative nella gestione e promozione dei propri titoli, risultando a oggi la realtà editoriale più prolifica in Toscana e fra le prime in Italia.

http://www.portoseguroeditore.com/

 

Kibo studio

https://www.kibo.it





lunedì 6 maggio 2019

Dopo dieci anni di lavoro, arriva l'opus magnum di Grasselli



 
Dopo cinque romanzi pubblicati per Mursia e una pausa editoriale di otto lunghi anni Pier Francesco Grasselli lancia sul mercato la sua ultima fatica letteraria.
  E «fatica» è la parola giusta, perché per comporre La Ricerca di Sé stessi l’autore di All’inferno ci vado in Porsche (Mursia 2007) ha cambiato radicalmente stile di vita, si è «chiuso in casa» e ha sgobbato per la bellezza di dieci anni.
  Il Libro primo di quest’opera (in due tomi) e il Libro secondo, illustrati dal bravissimo Riccardo Passoli, sono già disponibili su Amazon. Il Libro terzo (anch’esso in due tomi) sarà sul mercato entro l'estate del 2020.






"Sé stessi" o "Se stessi"? (nota grammaticale dell'autore)

Siccome di tanto in tanto sorgono polemiche riguardo l’accentazione di “Sé stessi”, voglio premettere che io preferisco mettere l'accento, seguendo in questo Serianni e il suo ragionamento: “Perché una parola dovrebbe perdere l'accento solo perché è seguita da un'altra parola?” Nei fatti si può scrivere in tutti e due i modi, ma la Treccani (ultime righe del link sotto) e l 'Accademia della Crusca dicono chiaramente che è più corretto lasciare l'accento.










Secondo il Vedānta, tre strade conducono alla liberazione. Una è la strada della fede e della devozione, il Bhakti Yoga, un’altra è la strada delle buone azioni, il Karma Yoga, la terza è la strada della conoscenza, il Jnana Yoga.

Il protagonista della Ricerca di Sé stessi percorre questa terza via, scoprendo uno per uno i princìpi di cui è costituita quella particolare branca del sapere che viene chiamata «esoterismo», quei princìpi universali da cui traggono origine le religioni e che sono comuni a tutte le correnti di pensiero mistiche e metafisiche dall'alba dei tempi sino a oggi.



La trama

  Francesco non ne può più di sentir parlare di bolidi, di telefoni cellulari o di orologi di marca e vuole «scoprire dov’è finita l'avventura negli anni dei fax e dei fast food». Una notte, mentre guida la sua motocicletta per le strade di Montmartre, vive un’esperienza inspiegabile che lo segna per sempre. È il giro di boa di una vita. Da quel giorno, tutto cambia per lui. Così come Parzival, il cavaliere della Tavola Rotonda che parte alla ricerca del Graal, il ragazzo muove i primi passi sulla strada della Ricerca della Verità. Da Parigi a Budapest, da Medjugorje a Sarajevo, da Stoccolma a Delfi, il giovane protagonista di quest’opera compie un viaggio geografico e spirituale alla scoperta di sé stesso e del significato della vita. Strada facendo, si imbatte in molti maestri e ha l’opportunità di confrontare differenti visioni del mondo – l'occultismo di Boris, la fisica quantistica del giovane scienziato Philippe, il cristianesimo di Padre Juliano, l'astrologia di Elettra – scoprendo, a poco a poco, che le risposte alle «Grandi Domande» sono sempre le stesse dall’alba dei tempi fino a oggi, anche se spesso formulate in maniera diversa.



  Il protagonista della Ricerca di Sé stessi è un ragazzo che sente il bisogno di comprendere il lato spirituale e interiore di sé e dell’esistenza in una società dominata dal materiale e dall’esteriore.
  La Ricerca di Sé stessi è un romanzo di formazione, un’opera «pop», dove accanto a grandi maestri della filosofia, della religione e dell'esoterismo come Rudolf Steiner, René Guénon, Yogananda, Vivekananda e a decine di altri guru e luminari della metafisica (tutti ritratti in modo simpatico dall’illustratore) sono citati maestri inventati e più spassosi come il Maestro Yoda di Guerre Stellari e Gandalf del Signore degli Anelli.
  Nella Ricerca di Sé stessi si parla, fra le altre cose, di fisiognomica e di medicina psicosomatica, dei sogni considerati come viaggi in realtà parallele, della realtà considerata come creazione della mente e delle sincronicità, dell’anima (una "costellazione" di archetipi o funzioni) e del fatto essenziale che trovare sé stessi significa individuare ed esprimere gli archetipi o funzioni che sono alla base dell’esistenza di ciascuno; si parla del karma e della meditazione, dell'astrologia e così via.


Il premio Books for Peace

Sabato 14 settembre 2019, presso la Regione Lazio (Sala Tirreno) a Roma, si è svolta la cerimonia di premiazione dell’edizione 2019 del Premio Books for Peace. Lo scrittore ha ricevuto lo “Special Award for Culture” per i suoi numerosi romanzi sul tema dei giovani e dei loro problemi e, soprattutto, per “La Ricerca di Sé stessi”, l’opera illustrata, frutto di un lavoro decennale, in cui l’autore reggiano ha affrontato il tema del disorientamento dei giovani e della necessità di una ricerca interiore e spirituale in un mondo ormai dominato dall’esteriorità e dalla superficialità, dove le persone sono in crisi perché prive di punti di riferimento, mostrando peraltro la sostanziale identità dei principi universali sui cui si fonda ogni religione e corrente di pensiero metafisica e spiegando in modo chiaro e approfondito quei principi. Clicca qui!

Il racconto di un viaggio straordinario, con la splendida colonna sonora di Carlo Baja Guarienti:




Chi sono?

Sono l'autore della trilogia «maledetta» composta dai romanzi L’ultimo Cuba Libre (Mursia, 2006), All’inferno ci vado in Porsche (Mursia, 2007) e Vivere da morire (Mursia 2010), dei romanzi Ho scaricato Miss Italia (Mursia, 2008), Fanculo amore (Mursia 2009) e "Tromba Daria" (Amazon), e della raccolta di poesie "Sempre meglio che lavorare - Donne, solitudini e cocktail (Poesie 1998-2018)", recentemente uscita per i tipi della casa editrice reggiana thedotcompany.


  
































Il Libro terzo

Il Libro terzo ha come tema principale il life-change. Il primo tomo, ambientato a Roma, descrive il radicale cambiamento di vita del protagonista, che dopo la fase della mondanità e dell’estroversione attraversa una fase di isolamento e introversione. Il secondo tomo è ambientato lungo il famoso Cammino di Santiago, il percorso di ottocento chilometri che da secoli pellegrini di tutto il mondo compiono alla volta di Santiago de Compostela, la città in cui riposano le reliquie dell’apostolo Giacomo. Nel corso di questa avventura, il protagonista della «Ricerca di Sé stessi» avrà modo di fare incontri interessanti e illuminanti, di imparare molto su sé stesso e sugli altri.










... e non dimentichiamo la raccolta di poesie pubblicata dall'editore reggiano thedotcompany!

Acquistala a questo link:





martedì 29 dicembre 2015

«Vivere da Morire», l'ultimo capitolo della trilogia «maledetta»

Dopo L'ultimo Cuba Libre  All'inferno ci vado in Porsche, l'ultimo capitolo della saga...

«Il giovane Tony, star del Grande Fratello con un debole patologico per le donne, a bordo della sua Porsche  tampona intenzionalmente una Bmw guidata da una una bionda irresistibile: la possibilità di conoscerla vale bene il sacrificio di qualche migliaio di euro. Inizia così, con un piccolo incidente e uno sguardo impietoso su un'umanità consacrata al vuoto esistenziale, il nuovo romanzo del reggiano Pier Francesco Grasselli: Vivere da morire (Mursia, 455 p., 17 euro), capitolo conclusivo di una trilogia di notevole successo iniziata con L'ultimo Cuba Libre e proseguita con All'inferno ci vado in Porsche.

Al centro della scena, come nei due libri precedenti, sono donne bellissime, macchine sportive e feste nei locali più famosi di Portofino e Forte dei Marmi, ma qualcosa è cambiato. Se nella sua prima prova narrativa Grasselli osservava senza esprimere giudizi la vita sregolata dei giovani rampolli della borghesia italiana, oggi il suo sguardo è diverso: i nodi vengono al pettine e i protagonisti sono per la prima volta messi faccia a faccia con le conseguenze delle loro azioni. Come nelle visioni mistiche di Swedenborg – autore citato espressamente nel testo – c'è continuità fra il mondo in cui viviamo e gli inferni e paradisi che ci aspettano e ognuno dei personaggi – Tony l'eroe televisivo, Cesare il playboy dal torbido passato, Claudio il figlio di papà psicologicamente instabile - costruisce quotidianamente la discesa al proprio personale inferno.


Così, l'inizio e la fine del romanzo si richiamano reciprocamente attraverso l'immagine di una macchina sportiva lanciata a tutta velocità, ma nel frattempo tutto – anche il taglio narrativo – muta: se l'apertura è frivola e trendy, la conclusione è un parossismo di violenza che trova nel cinema estremo degli ultimi anni (in titoli come Hostel o Martyrs) il proprio referente più immediato. Grasselli, giunto alla quinta opera, imprime una svolta alla propria produzione narrativa e, chiudendo il cerchio in cui hanno preso forma i personaggi dei suoi libri più noti, si prepara a fare i conti con una categoria – quella di “giovane scrittore” - spesso troppo angusta.»

Carlo Baja Guarienti su «Vivere da morire»Gazzetta di Parma



Acquistalo subito:

 Amazon  Feltrinelli   IBS     Mondadori





«Mi è capitato tra le mani questo romanzo e, lo ammetto...»

«Mi è capitato tra le mani questo romanzo e, lo ammetto, principalmente grazie al titolo piuttosto accattivante, ieri notte, rientrando a casa, ho deciso di sfogliarne almeno un paio di pagine. E dopo tre ore mi sono dovuto imporre di smettere di leggere. Per finirlo comunque questa mattina. Veloce. Questo è "All'inferno ci vado in Porsche" condensato in una sola parola. Un ritmo narrativo impressionante che va molto sopra a quello degli avvenimenti. Una storia (anche) di droga, con un finale da noir TV. Un gioco continuo di punti di vista diversi. Un cambio di prospettive da videoclip fuso nel pop più pop...» 
Marco Giorgini su «All'Inferno ci vado in Porsche», Kult Underground (leggi!)

«All'inferno ci vado in Porsche» è il secondo capitolo della trilogia «maledetta» iniziata con «L'ultimo Cuba Libre» e conclusa con «Vivere da morire». I libri sono editi da Mursia.







Acquistalo subito:

 Amazon  Feltrinelli   IBS     Mondadori












«Il romanzo di Pier Francesco Grasselli è scritto talmente bene che intriga il lettore e lo costringe a non mollare il libro sino alla parola fine...» 

Gordiano Lupi su «L'ultimo Cuba Libre», Lamette ( leggi )



Panorama: leggi



TV: guarda



«Ho scaricato Miss Italia» in TV: clicca qui









Acquistali subito:

 Feltrinelli      IBS      Amazon   Mondadori

Di prossima pubblicazione, «La Ricerca di Se stessi»...